328.47.25.793

Avv. Marzano

346.67.94.094

Dott. Piscopo

Facebook

Search

Il delitto di detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici può venire assorbito, quale antecedente necessario, nel più grave reato di accesso abusivo a sistema informatico o telematico

Cassazione Penale, Sez. II, 20 maggio 2019, n. 21987. Con la pronuncia in oggetto, la Corte è intervenuta nel chiarire il rapporto intercorrente tra le fattispecie di cui agli artt. 615 ter c.p. e 615 quater c.p., che incriminano, rispettivamente, l’accesso abusivo ad un sistema informatico e telematico e la detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici. La vicenda oggetto di pronuncia verteva sul ricorso avverso la sentenza di secondo grado con la quale la Corte d’Appello di Brescia confermava la condanna per l’imputazione di cui agli articoli 640 ter,615 ter e 615 quater...

Continue reading