328.47.25.793

Avv. Marzano

346.67.94.094

Dott. Piscopo

Facebook

Search

La soppressione e la distruzione di atti veri configurano diverse modalità di una condotta sostanzialmente unitaria

Cass. pen., Sez. V, 26 giugno 2019, n. 28052 IL CASO I prevenuti ricorrevano in Cassazione avverso la sentenza della Corte di Appello di Napoli, che, in parziale riforma della sentenza del GUP del Tribunale di Napoli, ne aveva ritenuto, tra l'altro, la responsabilità per i reati di falso materiale (art. 476 c.p.) e di falso per soppressione (art. 490 c.p.) e per il reato di falso ideologico di cui all'art. 480 c.p., commessi nell'esercizio della professione medica ed aggravati dalla natura fidefacente dell'atto, ritenuta per il reato di falso ideologico nella cartella clinica (art. 476, comma 2 c.p.). LE QUESTIONI GIURIDICHE In disparte...

Continue reading